Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti. Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

La Storia

Gonnostramatza, dall'XI secolo divenne sede di capoluogo della Parte Montis, nel Giudicato di Arborea. Nel 1388, Eleonora d'Arborea scelse Gonnostramatza come sede per la stipula del trattato di pace con Pietro IV d'Aragona con l'intervento dei rappresentati di tutti i borghi del circondario. Di sicuro interesse per il visitatore è la visita al centro storico del paese che offre la possibilità di vedere antiche case costruite con architettura tipica delle case campidanesi, nonché la piccola chiesetta di Sant'Antonio e quella principale di  San Michele Arcangelo. Quest'ultima ospita il retablo, proveniente dalla chiesa di San Paolo a Sèrzela, opera di Lorenzo Cavaro, capostipite della famiglia di pittori cagliaritani che diede vita, nel XVI secolo, alla Scuola di Stampace. Durante il mese di Settembre inoltre risulta suggestiva la partecipazione alla festa patronale in onore di San Michele Arcangelo, che prevede manifestazioni sacre e civili.

 

Risorse correlate:

Il retablo

Le Chiese

La tomba di Bingia 'e Monti - Il Collier

I Libri